Il legno sembra fermo, ma è sottoposto a pressioni interne che lentamente lo spaccano.
La ceramica si rompe, fa subito mostra dei suoi cocci rotti.
Il legno no, finché può nasconde, si lascia torturare ma non confessa.
Io sono di legno.

Giulia Carcasi.

 

Stai per esplodere, ma ancora ti moderi; sorridi sempre, ostinatamente, magari serve, la risata spesso è contaggiosa, forse sorride anche un altro e siete già in 2; a volte vuoi gridare; a volte non vorresti sentire; vorresti stare solo o ti sei stufato di rimanerci; forse vorresti mollare, perchè chi te lo fa fare, però in fondo hai fatto 30 e potresti anche far 31; li però non ci vuoi stare, ma alla fine ancora devi rimanerci. Forse sono tutte ste cose che spaccano il legno, lo crepano… fortunatamente le crepe spesso sono solo interne e la struttura tutta intorno è ancora bella solida e tiene su tutto quanto, tutto in piedi, tutto ancora come lo vuoi tu.

 

 

 

Cosa occorre:

Per 4 persone

Per il ripieno:

  • 500 gr di piselli
  • 1 kg di mazzancolle
  • 1 cipolla
  • 3 o 4 foglie di menta ( piu 2 per saltare i tortelli)
  • 1 uovo
  • sale & pepe q.b
  • 50 gr di burro (piu quello per saltare i tortelli)
  • Bisque

Per la bisque:

  • I gusci e le teste delle mazzancolle che abbiamo usato
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 1/2 finocchio
  • 1 ramoscello di timo
  • 1/2 bicchierino di brandi per sfumare
  • 1/2 cucchiaio di concentrato
  • un cucchiaio raso di maizena
  • 2 litri d’aqua circa

 

Come procedere:

Allora per la pasta e per la stesa vi ho lasciato il link ad un altro articolo, il procedimento è lo stesso, non fatemelo riscrivere vi prego :(. Per il ripieno e la bisque invece dobbiamo lavorarci un pò su. Allora innanzi tutto puliamo le nostre mazzancolle (o gamberi che siano ;)) dal carapace e dall’intestino. Fatto ciò mettiamo un attimo da parte le code pulite e dedichiamoci alla bisque.

Per la bisque: In un pentolone bello grande e bello caldo mettete un filo d’olio e le verdure tagliate a cubettoni grossolani e i carapaci,  fate rosolare per bene, per bene intendo che devono quasi bruciacchiarsi, dovete sentire un profumo di arrosto, arrivate insomma a un buon punto di rosolatura (non al punto del mio dio cosa ho fatto, mi raccomando!!! :P), fatto ciò flambate col brandi, lasciate sfumare, aggiungete il concentrato, aggiungete l’acqua e un pò di sale, portate a bollore e abbassate la fiamma, lasciate cuocere per un’oretta, schiumando di tanto in tanto; passata l’oretta spegnete e passate il tutto con un passino fine e rimettete a bollire la bisque appena passata per un’altra ventina di minuti, sciogliete la maizena in un pò d’acqua tiepida e con una frusta incorporatela alla bisque, fate bollire qualche altro minuto, spegnete e mettete da parte.

Per il ripieno: prendete la cipolla, tagliatela a fette sottili e mettetela a rosolare in un tegame, appena la cipolla iniziera ad appassisrsi aggiungete i piselli e continuate la cottura, continuate la cottura finche tutto il liquido sarà evaporato e il tegame bello asciutto. Nel frattempo che i piselli cuociono tagliate le code delle mazzancolle a cubetti piccoli, lasciatene da parte una manciata (circa4 code); fate scaldare per bene una padella capiente e antiaderente, versatevi un filo d’olio, saltate velocemente i cubetti di mazzancolle e poi metteteli a scolare in uno scolapasta. Frullate nel mixer l’uovo con i gamberi che avete messo da parte, frullate non troppo finemente anche i piselli al mixer, fate sciogliere il burro in un pentolino e fate una julienne finissima delle foglie di menta. In una bacinella o bastardella capiente mischiate i piselli frullati, le mazzancolle saltate, le mazzancolle crude frullate con l’uovo, 3  cucchiai di bisque, il burro fuso e la julienne di menta, amalgamate bene il tutto, aggiustate di sale e pepe e mettete in una sac a poche.

Per la cottura: cuocete normalmente i tortelli in acqua bollente, saltateli in una padella con burro e menta, in un altra padellina mettete a scaldare la bisque e fatela ritirare sino a quando otterete una consistenza densa e vellutata, lucidatela con una nocina di burro. Servite i tortelli con un fondo di salsa bisque.

 

Buon appetito

 

 

 

Condividi su...Share on Facebook0Condividi su Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someoneCondividi su Facebook

Inserisci un commento