Cosa cucino oggi? Mmmm… patate, si patate; voglia di patate simpatiche però, non le solite patate, lesse, al forno… Ma si le facciamo alla francese, o meglio alla parigina, le pommes parisienne, per dirla come loro, il nome deriva dallo scavino doppio usato per tagliare le patate, cuillère parisienne o cucchiaio parigino ;-).

Cosa occorre:

  • 3 o 4 belle patate grosse (quelle grandi e farinose)
  • burro chiarificato (poi vi dico cos’è e perchè è meglio usarlo)
  • aromi, rosmarino, aneto, salvia ( io ho usato un pò di aneto e 2 foglioline di salvia)

Come procedere:

Avete presenti li scavini per la frutta? quelli per fare le palline, svuotare il melone… Ecco serve uno di quelli, pelate le vostre patate, e fate più palline possibili con lo scavino, riponete poi le palline ottenute in acqua fredda, mentre finite il lavoro (la sorta di patata a gruviera che vi rimarrà potrete usarla per un purè o per degli gnocchi di patate. Non gettatela!). In una bella padella mettete il burro chiarificato e gli aromi, potete anche fare una miscela di burro e olio extra vergine di oliva, se volete un pò di sapore in più ;-). Fate scaldare il burro, o il burro e l’olio, e gli aromi, come inizia a sfrigolare, mettete le vostre parigine, e fatele dorare per bene, ci metteranno una decina  di minuti. A questo punto salate e servite 😉

Buon appetito

Condividi su...Share on Facebook0Condividi su Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someoneCondividi su Facebook

3 Commenti per “Patate in padella (alla parigina)

  • Bella questa ricetta,nella sua semplicità devono essere proprio buone,ricetta segnata da fare al più presto.Ciao

  • Grazie Maria. Si davvero semplicissima :-), ma mette il buon umore in tavola 😉

  • Anche a me piace la patata 🙂

Inserisci un commento