Si vede che sono in ferie? 😀 Ho ripreso a pubblicare con un pò più di regolarità…mi sa che mi porto anche avanti con il lavoro e mi conservo qualche ricetta per i momenti bui ;). Adesso sto cercando di promuovere un pò il servizio di cuoco a domicilio, nel periodo di libertà, un arrotondatina non guasta e poi cucinare per voi è un emozione unica, in settimana dovrebbero anche arrivarmi i bigliettini da visita, anzi ne aprofitto per ringraziare il mio amico Fabio per l’aiuto nell’impaginazione.  Comunque, perchè proprio la panna cotta? Innanzitutto perchè mi piace, poi perchè, aimè, ho scoperto qualche settimana fa di essere intollerante al grano e derivati e la panna cotta era al momento la cosa dolce senza farina più veloce che mi veniva in mente!!! Credetemi uno shock, adesso mi toccano 4 mesi di dieta ferrea, nella speranza che sia solo un’intolleranza…Poi il perchè dei cachi…bè ne avevo un cesto pieno portato da mio padre da caccia, no non li ha sparati ma quando non spara qualcosa arriva con qualcosa raccolto nei campi o comperato in qualche sagra ;).

 

Cosa occorre:

  • 500 ml di panna fresca
  • 100 gr di zucchero
  • 1/2 bacello di vaniglia
  • 2 cachi maturi
  • 7 gr di colla di pesce in fogli
  • 8 stampini piccoli o 6 un pò più grandi

 

Come procedere: (video ricetta)

In un pentolino mettete la panna, lo zucchero e il mezzo bacello di vaniglia inciso per il lungo, svuotate il suo contenuto sempre nel pentolino; portatate a ebollizione; nel frattempo fate ammorbidire la colla di pesce in acqua fredda. Come la panna arriva a ebollizione spegnete, strizzate bene la colla di pesce e fatela sciogliere per bene nella panna calda, fate intiepidire, versate negli stampini e mettete in frigo per 2 o 3 ore.

Per la salsa:

Pelate i cachi, privateli dei semi se li hanno e frullateli assaggiate la salsa ottenuta, in genere i cachi sono abbastanza dolci e a mio parere non hanno bisogno di aggiunta di zucchero… lascio a voi la scelta :D…Se volete potete passare i cachi frullati in un passino per ottenere una salsa ancora più liscia ma anche qui non dovrebbe essercene bisogno…

P.S Per far uscire con più facilità la panna cotta dallo stampino, immergetelo pochi secondi in acqua calda 😉

Buon appetito

 

 

Condividi su...Share on Facebook0Condividi su Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someoneCondividi su Facebook

3 Commenti per “Panna cotta aromatizzata alla vaniglia & salsa di cachi selvatici

  • Il miglior cuoco del mondo!

  • Buonissima, i cachi ci stanno davvero bene! Grazie per aver cucinato a casa mia!

    • Al massimo sono io che devo ringraziare te 😀

Inserisci un commento