“Magari qualcosa, una moneta che cade, un piccolo braccialetto che si impiglia alla maglia di qualcuno, uno scontrino che scivola via, cambia il destino di una persona. E quella persona, per un piccolo, banalissimo gesto, non farà più le stesse cose che avrebbe fatto invece se quel gesto non si fosse verificato. E la sua vita prende un altro binario. Magari per sempre. Magari per un po’ soltanto. Chissà.”

(Stefano Benni)

 

Ci avete mai pensato? Quanto influiscono nella nostra vita i gesti quotidiani, quelli normali, quelli banali a cui magari neanche diamo peso? Spesso però sono proprio quelli che ci cambiano la vita; magari un incontro che non avresti pensato o che in quel momento non avresti voluto e poi scopri che proprio quel momento era quello giusto anche se tu non lo sapevi ma in fondo in fondo lo speravi. Questi gesti, questi eventi ci passano davanti spesso e attraversano diversi momenti della vita. Il problema sta nel coglierli al momento giusto e non offuscarli continuamente con i nostri ragionamenti, coi nostri giudizi o pregiudizi, con i nostri pensieri spesso totalmente inutili, senza effettivamete capire che,  a volte,  sulla nostra Vita forse tutto questo potere non lo abbiamo.

Cosa occorre:

Per la mousse:

  • 100 g di albume
  • 150 g di zucchero a velo
  • 330 g panna
  • 350 g polpa di frutta
  • 8 g gelatina in fogli
  • scorza grattuggiata di un limone
  • un pizzico di sale

 

Per il gelato allo yougurt:

  • 500 gr di yougurt
  • 90 gr di zucchero a velo
  • 200 ml di latte
  • 1 limone spremuto
  • 1 gr di gomma di xantano
  • 40 g di glucosio
  • 4 gr di gelatina in fogli

 

Per la salsa al cioccolato:

  • 150 gr cioccolato fondende
  • 150 gr panna fresca
  • una noce di burro

 

Come procedere:

Allora da dove iniziamo? Quante cose… Incominciamo dalla mousse dunque, per la preparazione della polpa potete usare la ricetta della compotte (vedi ricetta). Poi recuperiamo la planetaria o un frullatore o un robot da cucina o fatelo a mano, semi montate la panna e conservatela in frigo. Prepariamo la meringa,  mettiamo l’albume con lo zucchero e  facciamo partire, appena lo zucchero è sciolto aumentiamo la velocità quando la nostra meringa sarà bella gonfia e lucida fermiamo la planetaria, se vi è anadata male fermate il braccio :p, unite gli ingredienti. Fate ammorbidire i fogli di gelatina e poi scioglieteli o in un goccio di limoncello o nel loro stesso liquido e uniteli mescolando sempre alla polpa di frutta, sempre nella polpa grattuggiate il limone e unite in seguito la panna e la meringa, sempre delicatamente e mescolando dal basso verso l’alto (consigliabile fare questo procedimento posando la bastardella sopra un’altra bastardella con del ghiaccio e un pò d’acqua). Riponete il composto o nella sac a poche o dentro dei bicchieri carini e mettete in frigo qualche ora

Per il gelato:

Fate scaldare circa la metà del latte, qui scioglierete la gelatina e il glucosio, quando si sarà raffreddato (potete aiutarvi per accelerare il procedimento poggiando il contenitore con il latte sopra un altro contenitore con dell’acqua e ghiaccio mescolando sinche la temperatura non si sarà abbassata) unitelo all’altra metà del latte aggiungete la gomma di xantano e frullate con un mini pimer per evitare la formazione di grumi. Adesso unite il latte allo jougurt dove in precedenza avevate messo il succo del limone e la sua scorza. Io per questa ricetta ho usato il Pacojet, una macchina che lavora il prodotto gia congelato mantecandolo in seguito. Se usate la gelatiera una parte di latte la sostituirei con una parte di panna.

 

Per la salsa al cioccolato:

Scaldate il burro e il cioccolato tagliato a pezzetti a bagno e fate sciogliere, togliete dal fuoco e quando sarà a temperatura ambiente incorporate delicatamente la panna al cioccolato.

Adesso potete comporre il dolce come meglio credete, come ho fatto io o anche in bicchierini differenti o come preferite…Potete usarlo per una cena romantica…che so San Valentino ;).

 

Buon appetito

 

 

 

 

 

Condividi su...Share on Facebook0Condividi su Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someoneCondividi su Facebook

Inserisci un commento