Siamo gia invasi da pandoro e panettone, lo avete notato!? A proposito voi cosa preferite pandoro o panettone? Io pandoro, ma nell’ultimo anno ho rivalutato il panettone. Certo è che il panettone così, vi giuro, non l’avevo mai visto o assaggiato e credo neanche voi. L’altra sera ho letto un articolo in un magazine sulla ristorazione che parlava dell’uso insolito del panettone in diverse ricette, il panettone in questione era quello della storica pasticceria Loison (http://www.loison.com/index.php?lang=it), famosa appunto per i suoi panettoni e vi giuro questa mi ha colpito davvero, tanto che ho deciso di provarla a casa e riproporvela. La foto non è il massimo ma ero stanco e non mi sono impegnato, gli gnocchi erano particolari e davvero ottimi, forse un pò troppo “panettonosi” ma sicuramente da provare, anche perchè al contrario delle apparenze non sono difficili da preparare.

Questo è il link della ricetta originale http://www.insolitopanettone.racom/2010/11/insolito-panettone-dautore-il-panettone-loison-nelle-mani-degli-chef/; vi consiglio di fare un giro anche nel resto del sito, interessantissimo!!!

Cosa occorre:

Per 4 persone

  • 200 gr di panettone  classico
  • 400 gr di patate farinose
  • 2 tuorli d’uovo
  • 50 gr di parmigiano
  • 100 gr di farina 00
  • 2 mele renette
  • 30 gr di zenzero fresco
  • 50 gr di burro
  • 100 gr di bacon
  • 2 rametti di timo

Come procedere:

Mettete le patate in forno con la buccia a 150° (ci vorranno una cinquantina di minuti). Prendete il vostro panettone, ne servirà quasi uno intero, perchè da questo dovete togliere i canditi e l’uvetta (armatevi di pazienza), la parte scura (crosta), qualcosa la mangerete, e in pratica ne userete uno ;). Dopo aver tolto uvetta e canditi, sbriciolate il più possibile la pasta del panettone, se avete un setaccio aiutatevi con quello, altrimenti sfregatela tra le mani, per sbriciolarla meglio e mettetela in un recipiente capiente. Le patate a questo punto saranno pronte (infilzandole con la lama del coltello, questa non deve trovare resistenza), togliete la buccia e passate al setaccio anche queste, o schiacciatele per bene con la forchetta. Unite ora le patate, il panettone, il parmigiano, la farina, i tuorli e impastate tutto per bene, sino ad ottenere una palla liscia. Adesso preparate gli gnocchi, staccate dei pezzi più piccoli dalla palla, e fate delle striscioline cilindriche, muovendo avanti e indietro la pasta sul piano con il palmo della mano, tagliate la striscia in tanti piccoli cilindretti da un centimetro circa, ripetete per tutto l’impasto :P. Ora siamo oltre la metà del nostro cammino, dobbiamo far cuocere a vapore per pochi minuti gli gnocchi, a vapore non bollire!!! Fatto questo gli gnocchi vanno messi in freezer per circa un ora o finchè non sono duri, anche 2 ore forse. Nel frattempo che gli gnocchi si induriscono prepariamo la salsa di mela e zenzero, pulite le mele, tagliatele a cubetti e fatele cuocere in una casseruola a fuoco bassissimo con lo zenzero grattuggiato per circa dieci minuti,  poi passatela al setaccio o usate il frullatore a immersione. Poco prima di servire a tavola, in una padella antiaderente “arrostiamo” i nostri gnocchi appena tolti dal freezer, facciamo in modo che si formi una crosticina su entrambi i lati,  rosoliamo la nostra pancetta affumicata (o bacon) con il burro e il timo tritato versiamo gli gnocchi nel condimento e facciamoli cuocere il tempo necessario per farli insaporire. Adagiate gli gnocchi nei piatti e aggiungete la purea di mele  con le uvette del panettone (io queste non le ho messe, perchè non ne vado pazzo). Spero di essere stato il più chiaro possibile.

Buon appetito.

 

Condividi su...Share on Facebook0Condividi su Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someoneCondividi su Facebook

6 Commenti per “Gnocchi di patate e panettone saltati con burro, bacon e timo

  • Beh, davvero interessante, anche il sito…

    • Grazie Andrea 🙂

    • Sì, sito interessante. Ma il panettone si abbina bene con tutto il resto?

      • Si il piatto risulta ben bilanciato nei sapori “dolce/salato” da provare 😉

  • Io li ho fatti e mi piacciono moltissimo. Solo che la mia ricetta è questa (oRRRRRore….!!!!!! Lo so):

    panettone secco con canditi, buccia e tutto g. 100
    farina 00 g. 100
    acqua 3 dl circa
    una busta di purè in polvere da g. 75
    Frullo il panettone con l’acqua, rovescio in una terrina e aggiungo la farina e la busta del purè.
    Impasto, faccio una palla e da questa gli gnocchi.
    Condisco con burro e gorgonzola saporito.
    Non sarà da grande chèf, ma gli gnocchi son pronti che l’acqua non bolle ancora!

    • In cucina l’importante è il risultato! Se per di più è buono e ottenuto con poca fatica è perfetto 😉

Inserisci un commento