Frei tag oggi (giorno libero:))…e meno male! L’estate ancora non arriva, la primavera ci sta provando ma ancora se la deve vedere con l’autunno che a sprazzi se la gioca con l’inverno…insomma un meteo equilibrato. Se non altro l’estate è arrivata nella mia testa e nel mio cuore…Sto capendo appieno le opportunità che questa città offre e può offrire e me la sto godendo spensieratamente senza farmi troppi problemi per il futuro e tanto meno me li faccio per il passato; lungi da me dispensare consigli ma credo che sia ciò che ognuno in fondo debba fare. ;).

Vi lascio con un antipasto o un secondo dai profumi e colori che possono solo ricordare il sole estivo.

 

 

 

Cosa occorre:

Per 4 persone

  • 8 fiori di zucca
  • 200 gr mozzarella di bufala
  • 100 gr pane per tramezzini
  • 7/8 pomodori ramati (da insalata)
  • 6 fogli di colla di pesce
  • 1 manciata di pinoli
  • olio e.v.o qb
  • qualche foglia di basilico
  • 1 goccio di vodka
  • sale & pepe q.b
  • poco zucchero a velo
  • qualche rametto di timo
  • 1 terrina o delle scodelline o formine o pirottini o stampini o…vedete voi

Per la pastella

  • 200 gr di farina
  • 100 ml di birra chiara (fredda)
  • 2 cubetti di ghiaccio

 

Come procedere:

Mettete una pentola piena d’acqua sul fuoco, lavate i pomodori e incidete una croce nella parte bassa del pomodoro, appena l’acqua bolle versate i pomodori, levateli dopo una quarantina di secondi e metteteli subito in abbondnate acqua ghiacciata, spellateli, tagliateli in 4 e ricavate da ogni spicchio un filetto, togliendo la polpa. La polpa che avete ricavato dai pomodori mettetela in un colino e fatela scolare dentro un recipiente. Condite i filetti di pomodoro con un pò di zucchero a velo, sale, pepe ,qualche rametto di timo e infornateli a 80/100° per una quindicina di minuti, giusto per disidratarsi un pò. Nel frattempo fate ammorbidire la colla di pesce in acqua fredda, fate scaldare l’acqua di pomodoro (si quella che avete “spremuto” dalla polpa) con un pizzico di sale, un pò di pepe, un goccio di vodka  e scioglietevi dentro la  colla di pesce. Appena i filetti di pomodoro e l’acqua con la gelatina si saranno per lo meno intiepiditi versate i filetti nell’aqua di pomodoro e uno a uno posizionateli, a strati, nella terrina, versando poi all’interno della terrina la restante acqua di pomodoro; mettete un peso sopra e lasciate in frigo per qualche ora.

Adesso  tocca al ripieno dei fiori, tagliate la mozzarella a cubetti, fatela scolare un pò pressandola dentro un colino (magari fatelo come primo lavoro e lasciatela scolare anche per una mezz’ora) e “impastatela” con il pane, tagliato anch’esso a cubetti, i pinoli, un filo d’olio e ovviamente aggiustate di sale e pepe. Farcite i fiori di zucca con questo ripieno, cercando di non romperli, avvolgendo per bene il ripieno di mozzarella, cercando di lasciare meno buchi possibili.

Preparate la pastella, setacciate la farina e mescolatela per bene con la birra e qualche cubetto di ghiaccio aiutandovi con una frusta cercando di non fare grumi, La pastella deve essere abbastanza resistente, la mozzarella tende ad “evadere” e rilascia acqua, quindi deve quasi “scrivere”, ovvero sollevando la frusta deve lasciare il segno quando ricade, quindi regolatevi anche un pò ad occhio ;). Fate scaldare l’olio e appena cado immergete i fiori ben ricoperti dalla pastella, appena dorata scolate su carta assorbente e salate con un pizzico di sale. Serviteli caldi con la terrina e del basilico fresco, bello verde :P.

Buon appetito

 

 

 

 

Condividi su...Share on Facebook0Condividi su Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someoneCondividi su Facebook

Inserisci un commento