Alti e bassi nell’umore, sarà il tempo? Un giorno quasi nevica, il giorno dopo ci sono 20° e l’altro ancora piove, sono un po’ metereopatico in effetti e questo clima mette a dura prova i miei nervi; magari influisce anche il fatto, a volte, di sentirsi un po’ soli in una città e una nazione nuove e cosi diverse dalla tua, il lavoro ti prende totalmente, cerchi di studiare la lingua (ma chi ne ha voglia)…Poi però un raggio di sole, in quel giorno tra i due di pioggia, ti ricorda che è meglio sorridere e stringere i denti per un progetto in cui credi, assaporando tutto quello che ti passa vicino, amaro o dolce che sia (poi, magari, scopri che il contrasto ci sta pure bene ;)), ed essere felice di quello che stai vivendo…Perchè si sa, sorridi che la vita ti sorride e se non lo fa, tu falle il solletico ;).

 

Cosa occorre:

Per 4 persone

  • 8 capesante
  • 12 asparagi
  • poco burro
  • sale e pepe q.b
  • olio evo q.b

per la citronette:

  • 100 ml olio evo
  • 1o0 ml olio semi
  • 50 ml succo di limone
  • 1 cucchiaino di senape
  • 10 gr sale
  • 20 zucchero

 

Come procedere:

Per questo sfizioso e veloce antipastino iniziate col pulire gli asparagi, con un pelapatate “pelate” l’asparago dalla 4° o 5° fogliolina vicino alla punta scendendo verso la fine e tagliate la parte finale, quella più dura e sbollentateli 4 o 5 minuti in acqua bollente leggermente salata. Preparate poi la citronette versate in un contenitore tutti gli ingredienti e agitate per bene (semplice no? :D). Infine pulite le capesante, togliendo il marrone e lasciando la noce bianca con attaccato il “corallo” rosso e poggiatele su di un vassoio con carta assorbente (belle asciutte cuociono meglio ;)), se non doveste trovarle fresche, aimè, vanno bene anche quelle surgelate! In una padella antiaderente fate sciogliere la noce di burro e saltate gli asparagi. Scaldate per bene un’altra padella antiaderente e quando sarà bella calda cuocete per circa 2 minuti per lato le capesante, aiutandovi con una palettina per girarle. Salate e pepate, impiattate e condite con la citronette (agitatela per bene prima di ogni utilizzo.

 

Buon appetito

Condividi su...Share on Facebook0Condividi su Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someoneCondividi su Facebook

Inserisci un commento