Sarebbe tutto più semplice se non ti avessero inculcato questa storia del finire da qualche parte, se solo ti avessero insegnato, piuttosto, a essere felice rimanendo immobile. Tutte quelle storie sulla tua strada. Trovare la tua strada. Andare per la tua strada. Magari invece siamo fatti per vivere in una piazza, o in un giardino pubblico, fermi lì, a far passare la vita, magari siamo un crocicchio, il mondo ha bisogno che stiamo fermi, sarebbe un disastro se solo ce ne andassimo, a un certo punto, per la nostra strada, quale strada? Sono gli altri le strade, io sono una piazza, non porto in nessun posto, io sono un posto.

A.Barricco

Non so se sono un bel posto dove stare, questo lo devono giudicare quelli che mi visitano, quello che so è che ce la sto mettendo tutta ad essere un posto, o almeno a sembrare tale…E’ la filosofia che si dovrebbe adottare per star bene dove si è, o dove si è arrivati, o dove si sta per andare, attraverso  tutte quelle “strade” giuste o sbagliate che abbiamo percorso e che percorreremo. Il problema, forse,  è che  spesso si ha bisogno di un Posto in particolare, delle sue strade, dei suoi rumori, dei suoi odori, perchè quel posto ti da la serenità che altri posti non possono darti, per quanto tu alla fine sia un posto sereno dove poter stare. Penso che se fossi un posto, vorrei essere una panchina di fronte al mare, una di quelle tante panchine di fronte al mare…immaginate quante persone hanno visitato quel posto e quante storie ha da raccontare una panchina di fronte al mare ;).

Cosa serve:

  • 8 calamari freschi
  • 1 zucchina
  • 1 melanzana
  • 1 peperone
  • 4  pomodori ramati
  • una manciata di pinoli
  • una manciata di pane grattuggiato
  • 1 foglia di menta
  • 3 spicchi d’aglio
  • 1 mazzo di basilico
  • qualche rametto di timo
  • sale & pepe q.b
  • zucchero q.b

 

Come procedere:

Pulite i calamari dalla pelle, e dalle interiora sotto acqua corrente fredda, togliete l’occhio dalle teste e mettetele da parte, conservate anche le ali (serviranno per il ripieno). Fate una brunoise (che termini :P) con le verdure, o detto più semplicemente fatele a dadini piccolissimi; delle zucchine usate solo la parte verde. Lavate i pomodori, incideteli a croce nella parte bassa e sbollentateli mezzo minuto in acqua bollente, scolateli e raffreddateli in acqua ghiacciata, la pella inizierà a levarsi, spellateli, togliete la parte dura e mettete da parte nella bastardella; da 2 dei 5 pomodori ricavate 8 filetti, mettete tutto il resto dei pomodori in una bastardella, conditeli con olio, sale, pepe, una foglia di menta e del basilico e lasciate riposare per una mezz’ora, tagliate a cubettini anche i filetti di pomodoro messi da parte. Saltate in una padella bella calda con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio la brunoise di verdure (non fatele cuocere troppo, cosicchè mantengano il colore); in un’altra padella con l’altro spicchio d’aglio e un altro filo d’olio saltate le teste dei calamari con le ali.  Ora tritate al coltello una parte dei calamari saltati, l’altra parte frullatela al cutter con metà delle verdure e il resto dei calamari insieme ad una manciata di pane grattuggiato…aggiustate di sale e pepe il composto e unitelo al resto dei calamari e delle verdure. Ora prendete il pomodoro nella bastardella e mettetelo a scolare dall’acqua…togliete la menta e il basilico, frullate tutto al cutter e unite i cubetti di pomodoro che avevate tagliato prima e riaggiustate di olio sale e pepe. Per il pesto…Prendete un frullatore a bicchiere mettete tutte le foglie di basilico dentro, la manciata di pinoli, 4 cubetti di ghiaccio, sale, un pizzico di zucchero e olio quanto basta per far prendere le foglie al frullatore ;)…Bene ora abbiamo tutto! Riempite i calamari col ripieno di verdure e calamari (aiutatevi con una sac a poche) e chiudeteli con uno stecchino, cuoceteli con un filo d’olio e un pò di timo in padella, giusto una scottata (potete anche scottarli prima, da vuoti, poi riempirli e scaldarli al momento opportuno, nel caso dobbiate farlo in anticipo!). Servite in una fondina con un po di crema di basilico e il gazpacho…

 

Buon appetito

Condividi su...Share on Facebook0Condividi su Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someoneCondividi su Facebook

Inserisci un commento