L’influenza si impadronirà di me? Da diversi giorni giochiamo al gatto col topo, prima o poi uno dei due dovrà averla vinta. Fatto sta che non ho nessuna voglia di ammalarmi e tanto meno il tempo per farlo, vabbè il tempo ce l’avrei anche ma non ho nessuna voglia :D. E allora giù di vitamine e antiinfluenzali. Se pensate che l’influenza mi possa fermare dal mangiare…bè vi sbagliate ;). Insieme ai broccoli Antonio, il mio coinquilino, ha portato con se anche 4 o 5 pacchi di spinaci freschi in foglie, in questa casa non si butta via nulla, ci mancherebbe!! Quindi ho preparato un ottimo secondo; il mio adorato maiale, farcito con una frittata di spinaci, pinoli e uvetta e come contorno spinaci saltati con pinoli, uvetta, aglio e peperoncino; goduria per il palato…

Cosa occorre:

Per 4 persone

  • 1 kg di arista di maiale
  • 500 gr di spinaci freschi
  • 5 spicchi d’aglio
  • 2 manciate di uvetta
  • 2 manciate di pinoli
  • 250 ml di vino bianco
  • Brodo q.b
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 uova
  • sale & pepe q.b
  • 1 peperoncino
  • Spago da cucina

Come procedere:

Lavate per bene gli spinaci e lasciateli scolare, sbattete le 3 uova con sale e pepe, fate saltare 1/4 degli spinaci con uno spicchio d’aglio, una manciata di uvetta e quasi a cottura ultimata aggiungete i pinoli, ora aggiungete le uova sbattute e fate una bella frittatina. Nel frattempo aprite a metà, per il lungo lasciando le due metà  attaccate, l’arista e battetela per bene con un batticarne; adagiatevi sopra la frittata e arrotolatela su se stessa, facendo attenzione che la frittata rimanga al suo interno, ora legatela per bene con lo spago, nel caso aveste problemi con lo spago usate una retina molto più pratica. In un tegame capiente mettete dell’olio evo, più di un filo ;), 2 spicchi d’aglio, il rametto di rosmarino e appena l’olio si scalda fate rosolare l’arista farcita su tutti i lati, quando è bella rosolata lasciate andare per circa 40 minuti, giratela di tanto in tanto e aggiungete del brodo per terminare la cottura. Nel frattempo fate saltare i restanti spinaci con i 2 spicchi d’aglio, il peperoncino, l’uvetta e i pinoli, per il vostro contorno. Prima di tagliare l’arista lasciatela riposare qualche minuto e tagliate delle fette di circa 2 dita di spessore. Servite col sughetto di cottura e con il contorno di spinaci…

Buon appetito

Condividi su...Share on Facebook0Condividi su Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someoneCondividi su Facebook

2 Commenti per “Arista farcita con frittatina di spinaci, pinoli e uvetta

  • buono l’accostamento maiale-uvetta?
    penso di si! il dolce, l’asprigno, il salato, c’è tutto per una gran ricetta.
    ciao, matteo

  • Ciao matteo, grazie per i complimenti e benvenuto:D. Si devo dire che è piaciuto molto questo piatto, te lo consiglio, dai anche uno sguardo al maiale mandorle e uva ;). Un saluto.

Inserisci un commento