La Cheesecake ha origini antichissime, si ritiene sia apparsa per la prima volta in Grecia. Gli storici ritengono che la cheesecake sia stata servita agli atleti durante le prime Olimpiadi nel 776 a.c. , anche se altri storici sostengono che questo dolce di formaggio risalga anche al 200 a.c. Alan Davidson , autore di “Oxford Companion to Food”, ha scritto che, “nel De re rustica del 200 a. c. Marco Porzio Catone abbia descritto la sua libum (torta) di formaggio, con procedimenti molto simili alla moderna cheesecake”. I Romani hanno poi diffuso la cheesecake dalla Grecia a tutta l’Europa. Secoli dopo la cheesecake apparve in America, grazie agli spostamenti degli immigrati. Lode ai greci allora che ci hanno fatto questo bellissimo dono ;-) .

Cosa occorre: (videoricetta)

  • 400 gr. di formaggio philadelphia (io ho usato il philadelphia allo yogurt)
  • 250 gr. di ricotta
  • 250 gr. di biscotti (io ho usato i Grancereale)
  • 100 gr. di burro
  • 2 cucchiai di zucchero di canna (va bene anche quello normale)
  • 2 uova e 1 tuorlo
  • 100 ml. panna fresca
  • 20 gr. maizena o amido di mais (sono la stessa cosa ;-) )
  • 1 bustina di vanillina
  • 100 grammi di zucchero
  • succo di 1/2 limone
  • 1 vasetto di marmellata o composta di frutti di bosco

Come procedere:

Per il fondo: Sbriciolare i biscotti, nel mixer o a mano con un mattarello (magari mettete i biscotti in una bustina e  sfogate tutta la vostra rabbia e sbriciolateli :-) ), far sciogliere il burro, e unirlo ai biscotti e aggiungere i 2 cucchiai di zucchero di canna e amalgamare benissimo il tutto. Imburrate una tortiera, foderatela con della carta forno; mettete il composto di biscotti e burro sul fondo e appiatitelo bene bene con un cucchiaio, fatto ciò mettete la teglia in frigo. Iniziate a scaldare  il forno a 180°.

Per la crema: In una recipiente  mettete le uova, la vanillina e lo zucchero e sbattete il composto affinchè diventi omogeneo, aggiungete poi il formaggio, amalgamatelo bene deve essere liscio e senza grumi. Aggiungete al composto, sempre mescolando, il succo di limone e la maizena ed infine la panna, continuando ad amalgamare tutto insieme. Versate la crema ottenuta nella tortiera (si quella che stavate dimenticando in frigo :-) ),  cercate di appiattirla e livellarla e infornate a 180° per 30 minuti, poi abbassate la temperatura a 160° per altri 30-40 minuti.  A fine cottura, spegnete il forno, e lasciate riposare la cheesecake per 30 minuti nel forno spento e con lo sportello socchiuso. Quando la nostra cheesecacke si è raffreddata la ricopriremo con un bello strato di marmellata o composta ai frutti di bosco ed ecco qua pronta da gustare, conservatela in frigo. Si accompagna bene con le bollicine che tendono a “sgrassare” il palato ;-) .

Una curiosità la ricetta originale prevede, al posto del burro utilizzato per la base coi biscotti, l’utilizzo dello sciroppo d’acero ;-) .

Buon appetito.

 

10 Commenti per “Cheesecake ai frutti di bosco

  • ..io ho visto le ultime fasi della preparazione,,e promettevano moooolto bene!!

  • Il risultato è stato ottimo :-)

  • Proprio oggi discutevo con mia cugina riguardo i biscotti da utilizzare per la formaggiotorta! ….ci hai letto nel pensiero??

  • Hai visto Marco arrivo sempre al momento giusto…magari prova ad utilizzare lo sciroppo d’acero come ho consigliato, dovrebbe rimanere meno burrosa;-)

  • ..vorrei finalmente provare a fare un cheesecake..ma le uova sono necessarie per la crema?in alcune ricette non le mettono..grazie!

  • Ciao, in genere le uova non le mettono per le cheesecake fredde, mentre per quelle cotte, come questa della mia ricetta, di solito si usano. Personalmente preferisco le cheesecake cotte, spero di esserti stato d’aiuto.

  • Volevo preparare una cheesecake e ho cercato la ricetta su internet……aiuto!!! ho trovato centinaia di ricette e sono tutte diverse e mi sento molto confusa.forse provero’ questa, mi sembra convincente.ciao.

  • Ciao Stella, grazie per la fiducia, l’unica cosa che posso dirti è che il risultato è stato davvero buono :D …Fammi sapere!!

  • posso sapere se la panna va montata prima di unirla al composto????grazie….:-) :-)

    • Ciao Ilaria, la panna non va montata, è panna fresca da montare ma la devi unire così com’è al composto… un saluto

Inserisci un commento